Albo d'oro Caduti del Lazio nella prima guerra mondiale 1915 - 1918


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LazioWiki

    DAL TEVERE AL PIAVE

1915-1918

GLI ATLETI DELLA LAZIO NELLA GRANDE GUERRA

 

A cura di Fabrizio Munno e Fabio Bellisario

 

Tra i tanti filoni di ricerca che in questi anni di commemorazione del centenario vede protagonista il periodo storico della prima guerra mondiale (1915-1918), quello delle vicende degli sportivi dell’epoca chiamati a combattere la “grande guerra” è uno dei più popolari e immediatamente apprezzati dal grande pubblico. Non poteva non essere coinvolta in questa ricerca la Società Polisportiva Lazio, oggi sicuramente conosciuta in misura maggiore per la squadra di calcio che tanti tifosi amano nella Capitale e non solo, ma che annovera al suo interno centinaia di atleti di altre attività sportive, che spaziano dal canottaggio al ciclismo, dall’atletica al basket, e tante altre ancora. Fondata il 9 gennaio 1900 a Roma, quindi più che centenaria, la Polisportiva Lazio vede fatalmente i suoi atleti richiamati al fronte italiano della grande guerra. Non sono solo calciatori, ma anche podisti, nuotatori, pallanuotisti, ciclisti, canottieri e gli stessi dirigenti della società, tutti inquadrati nei tanti reggimenti di tutte le specialità del Regio Esercito, fino ai più alti livelli di ufficiali in grado. Alla fine del conflitto, la Polisportiva Lazio piangerà la morte di trenta suoi atleti, decine di feriti, di cui 12 in modo grave, ma potrà rivendicare il loro valore sul campo con la concessione di ben 22 medaglie d’argento e 35 medaglie di bronzo al valor militare. Il grande pregio del lavoro dei redattori di LazioWiki, www.laziowiki.org, da anni impegnati a ricostruire la storia sportiva e civile degli atleti della Polisportiva Lazio, è quello di aver ridato memoria a questi giovani sportivi, affinché il loro sacrificio non sia stato vano e la loro storia umana e sportiva non sia dimenticata.

Pagg. 221, illustrato, € 14,90

Edizioni Eraclea - Roma